Project and Risk: Principi

Project Management

Con l’espressione inglese Project Management, detto anche gestione di progetto o gestione di progetti si intende l’insieme di attività volte alla realizzazione degli scopi/obiettivi di un progetto. Un progetto è uno sforzo delimitato nel tempo (con una data di partenza e una di completamento) diretto a creare dei prodotti e/o servizi e/o risultati specifici che comportano dei benefici o del valore aggiunto al committente/cliente.

Secondo il PMBOK (Testo di metodologie pubblicato dal PMI) il Project Management è l’applicazione di conoscenze, attitudini, tecniche e strumenti alle attività di un progetto al fine di conseguirne gli obiettivi.

La collocazione in un arco temporale finito distinguono il progetto dai processi operativi di un’azienda (le cosiddette attività di routine) che sono invece permanenti o semi-permanenti e sono diretti a produrre in modo ripetitivo lo stesso prodotto o servizio. Proprio la diversa natura di queste attività richiede lo sviluppo di filosofie, attitudini e approcci diversi per la loro gestione.

La sfida principale del project management è quella di raggiungere gli obiettivi del progetto restando all’interno del perimetro costituito dai classici vincoli determinati dal contesto del committente, solitamente il costo, il tempo e lo scopo (nel senso anche della qualità). La sfida secondaria – ma non meno ambiziosa – è quella di ottimizzare l’allocazione delle risorse e integrare gli input necessari a raggiungere gli obiettivi definiti. Queste sfide infine devono essere portate avanti risolvendo i problemi e mitigando i rischi che ciascun progetto, in misura diversa, troverà comunque lungo la sua strada (con un po’ di ironia si potrebbe considerare il project management come la risposta scientifica alla Legge di Murphy).

Il project management è un sistema di gestione dei risultati (Miscia 1994) basata su tre Principi Fondamentali:

  1. Esplicitazione delle Responsabilità;
  2. Adozione di Sistemi di Pianificazione e Controllo;
  3. Istituzione di un Team di Progetto.

1° principio – Esplicitazione delle Responsabilità

Nella stesura di progetto devono essere indicate chiaramente le responsabilità di ogni singola figura coinvolta nel progetto. Il progetto è come un puzzle nel quale ogni figura ha un compito specifico che insieme agli altri attribuiti ad altre figure vanno a realizzare un obiettivo specifico. Se un compito non viene realizzato necessariamente la non azione si ripercuoterà sull’intero andamento del progetto.

2° principio – Adozione di Sistemi di Pianificazione e Controllo

Il progetto deve essere pianificato, cioè devono essere definite le attività da svolgere, le modalità con cui queste devono essere svolte, la ripartizione delle risorse nelle varie attività, la tempificazione ed i costi associati. Inoltre tali attività devono essere monitorate nel corso del progetto per evidenziarne possibili scostamenti, intervenendo con eventuali azioni correttive.

3° principio – Istituzione di un Team di Progetto

L’istituzione di un Team di Progetto inter-funzionale.

 

Risk Management

Il Risk Management detto anche Enterprise Risk Management (ERM) si basa su principi, globale e integrato, alla gestione dei rischi d’impresa, secondo cui è possibile prendere decisioni sui rischi in base a criteri razionali e quantitativi.

La complessità nella gestione aziendale ha portato le associazioni che si occupano di risk management alla creazione di standard di processo finalizzati a una più chiara formalizzazione della funzione di risk management, dei suoi contenuti e quindi alla definizione del ruolo degli attori che vi partecipano.

Le maggiori associazioni europee e internazionali che si occupano di risk management si sono concentrate verso la realizzazione di linee guida comuni nella gestione del rischio e nell’individuazione di standard di processo.

Se prendiamo come standard di riferimento l’ISO31000 (“Risk Management. Principles and Guidelines”, 2009), possiamo osservare come vengano individuate quattro fasi primarie del processo di risk management:

Processo di Risk Management

                                                            1. identificazione
                                                            2. valutazione
                                                            3. trattamento
                                                            4. controllo
 

Identificazione del rischio: Misura l’esposizione di un’organizzazione all’incertezza. Richiede metodo per garantire un’individuazione esaustiva dei rischi.
Descrizione del rischio: Rappresenta in forma strutturata i rischi individuati.
Stima del rischio: Dimensionamento quantitativo, semi-quantitativo o qualitativo delle componenti caratteristiche del rischio: probabilità e gravità.
Valutazione del rischio: Confronto fra la stima del rischio e i criteri definiti dall’organizzazione con l’obiettivo di definire la rilevanza dei rischi per l’organizzazione e per l’accettazione o meno di ogni rischio specifico.

Trattamento del rischio: Processo di selezione ed attuazione di misure (controllo, mitigazione, eliminazione, trasferimento, finanziamento, ecc.) che modificano il rischio nelle sue componenti caratteristiche.