Formazione: Principi

Il principio e l’attenzione che muovono PLM Lab nella continua ricerca di innovative modalità formative si basa sull’idea che non ci sarebbero aziende senza persone che le conducono che le animano che le promuovono. Di fatto senza idee senza valori senza relazioni non riusciremmo a creare nulla.

Ma le persone, in azienda e fuori, non sono solo risorse che producono in maniera asettica attraverso le attività di tutti i giorni ma uomini coinvolti da tutti i punti di vista.

PLM Lab propone oggi un modello di formazione, strutturata per applicare i concetti del Project Management e del Lean Thinking sul campo, riproducendo fedelmente la realtà aziendale. Intendiamo rispondere in modo nuovo ai bisogni delle imprese a caccia di competitività, mettendo a disposizione dei partecipanti anni di esperienze sul campo.

Questo metodo incarna la nostra idea di azienda eccellente, sulle dimensioni dei processi, dell’innovazione e della sostenibilità, e al centro, Obiettivo: UOMO.

Si tratta di un tipo di formazione esperienziale che può svolgersi, oltreché in indoor, anche in outdoor, nella quale i partecipanti vengono coinvolti dal punto di vista cognitivo, ma anche emotivo e fisico in diverse situazioni, in attività stimolanti finalizzate all’apprendimento di determinate competenze.

Ogni partecipante diventa protagonista attivo del proprio percorso formativo, imparando attraverso l’allenamento, la prova e l’analisi dei propri comportamenti professionali e relazionali. Non vengono forniti modelli e tecniche standard e preconfezionate valide per tutti ma viene indotta l’attivazione di risorse e capacità individuali. Si raggiunge un obiettivo di competenza perché, in qualche modo, quella competenza è già dentro di noi.

Il motto è “capire facendo”: al rigore teorico uniamo l’approccio pratico come nostro DNA ma sempre con l’idea prima pensiamo poi facciamo e, con l’aiuto della tecnologia: “Human thinks, machines do.”

Il lavoro in team interfunzionali diventa la chiave per raggiungere risultati brillanti, toccare con mano il miglioramento continuo, affrontare e risolvere i tipici problemi aziendali, con metodo e coinvolgimento.

Inoltre, si dà molta importanza allo sviluppo del pensiero laterale come strumento cognitivo per approcciare e risolvere i problemi in modo originale ed efficace. Per tale ragione, vengono create situazioni problematiche che possono capitare nella vita e nel lavoro quotidiano e ad esse si cerca di dare risposte attraverso il pensiero laterale, affrontandole in un modo molto originale, uscendo dagli schemi della logica lineare e allargando il punto di vista. Questo tipo di esperienze può essere molto creativo e divertente. E proprio il divertimento è un elemento fondamentale di questo approccio formativo che si pone l’obiettivo di recuperare la dimensione ludica dell’apprendimento tipica dei bambini, i quali, usando il divertimento e l’emotività positiva, riescono ad apprendere spesso le cose molto più velocemente rispetto agli adulti.